Skip to content
Skip to content
B&B SOGNI D'ORO

B&B SOGNI D'ORO "TERRE DI CALABRITTO"
Tranquillità, ambiente incontaminato, ospitalità, ... per una vacanza indimenticabile

NEI DINTORNI

  • Pubblicato il: 05/06/2015
  • Scritto da: ADMIN

SAN GERARDO MAIELLA

Il santuario di San Gerardo Maiella si trova a Materdomini, nell'Alta Valle del Sele, ed è frequentato da oltre un milioni di pellegrini all'anno. Presso il santuario si possono visitare la basilica nuova e la basilica vecchia, dove è situata la tomba di San Gerardo Maiella, protettore delle mamme e dei bambini. E ancora il museo gerardino e la "stanza dei fiocchi" che ospita foto e i fiocchi che annunciano la nascita di migliaia di bambini da tutto il mondo, affidati al santo da genitori e parenti. 

Il santuario si raggiunge da Calabritto in 10 minuti, attraverso la fondovalle Sele - uscita Materdomini. 

TERME DI CONTURSI

Le terme di Contursi sono rinomate per le acque sulfuree provenienti dalle falde del vulcano preistorico monte Pruno. L'intero territorio del comune della Media Valle del Sele, è disseminato di sorgenti molte delle quali con spiccate qualità curative. Tra le più conosciute quella in ponte Mefita che sgorga a 42 gradi circa ed è considerata l'acqua più ricca di acido carbonico d'Europa. Tra gli stabilimenti dotati di piscine: Terme Rosapepe, Terme Capasso, Terme Cappetta, Terme Vulpacchio, Terme del Tufaro, Terme Forlenza.  

Le terme si raggiungno da Calabritto in 10 minuti, attraverso la fondovalle Sele - uscita Colliano o Contursi Terme. 

OASI WWF SENERCHIA

L'oasi Wwf di Senerchia "Valle della Caccia" si trova a valle di Senerchia. Il sentiero si sviluppa in contrada Acqua Bianca, alle falde del monte Polveracchio. La passeggiata è lunga circa 1 chilometri, e risale il torrente Acqua Bianca tra aree pic nic e ponti in legno e passaggi spettacolari tra rocce ed acqua. Al termine del sentiero si può ammirare la cascata dell'Acqua Bianca alta più di 20 metri. L'ingresso costa 3 euro. 

L'oasi si raggiunge da Calabritto in 20 minuti, attraverso la strada inter-comunale Calabritto-Senerchia e seguendo poi l'intercomunale Senerchia-Acqua Bianca-Oasi Wwf.

VILLA D'AYALA

Uno scenario da inconsueta bellezza ancestrale caratterizza la Villa d'Ayala di Valva.  Avvolta in un magico silenzio, nel cuore dell'Alta Valle del Sele, si presenta al visitatore come un ambiente quasi irreale, isolato dal mondo esterno. Il parco che copre un'estensione di diciassette ettari ed è disseminato di arredi quali fontane, statue, piccole architetture; di estremo interesse è il sistema di caverne e canali, probabilmente risalente ad epoca romana e con funzioni di incanalatura delle acque, che attraversa il parco nella sua estensione. Da vedere la statua di Ercole, la grotta dei "mostri" e le statue allegoriche delle arti, la Musica, la Danza, il Canto, la Pittura e la Scultura.   

La villa si raggiunge da Calabritto in 20 minuti, attraverso la strada inter-comunale Quaglietta-Valva. 

ALTOPIANO DEL LACENO

L'altopiano del Laceno, nel comune di Bagnoli Irpino, ai confini con quello di Calabritto, si sviluppa a 1050 metri di altitudine ed è la principale stazione invernale dell'Irpinia, ed una delle più importanti e rinomate della Campania. E' molto frequentata nel periodo invernale per la presenza degli impianti di risalita lungo le coste del monte Raiamagra. Da visitare il caratteristico lago che circonda l'altopiano. 

Il Laceno si raggiunge da Calabritto in 30 minuti, attraverso la strada inter-comunale montana Calabritto-Laceno, arteria montana immersa tra gli scorci paesaggistici più belli del Parco regionale dei Monti Picentini. Dal Piano Migliato di Calabritto dista circa 10 minuti.